venerdì 20 marzo 2009

Shock!

Ci sono giorni in cui arrivi a casa col fiatone.
Non hai corso. Nè tantomeno hai sollevato l'universo con un dito.
Semplicemente hai interpretato il tuo ruolo di adulto in un mondo di adulti.
Ti cercano, ti chiamano, ti vogliono, ti contattano e tu stai lì a sentire cosa gli altri hanno da dirti.
Il 90% di quello che ti arriva ad un orecchio bypassa il cervello, uscendo dalla parte opposta mentre tu ti sforzi con tutto te stesso di non perderti nei meandri dei tuoi stessi pensieri.

Quando la giornata è finita, proprio mentre tiri le somme di quello che hai fatto, di quanto hai perso e di quanto hai guadagnato, osservando l'ora ti accorgi che i negozi sono ancora aperti.
E così ti fiondi nel centro commerciale vicino casa, così per vedere se nel cestone delle offerte ci hanno messo dei giochi nuovi.

Sai bene che hai raggiunto il tuo budget per questo mese, ma la curiosità e, forse, l'abitudine è tanta e tale che alla fine, quasi per inerzia, parcheggi la tua bella Citroen C3 nera e ti dirigi verso il settore videogiochi.
Proprio mentre, meccanicamente, cominci a scartare i soliti titoli che stanno lì a fetere da tre mesi perchè non li vuole nessuno, ecco una voce che ti chiama.

"L'appuntamento è confermato per domani?", ti penetra la corteccia cerebrale riportandoti alla realtà.
Ecco che scatta il sorriso di circostanza. "Certo, ci vediamo domani così discutiamo quella cosa!".

Proprio nel momento in cui le ultime onde sonore generate dalla tua bocca sorridente lasciano il tuo spazio aereo, ecco che si sente un bel *DING! Il negozio sta per chiudere!*.
Stanco, lasci andare nel cestone quella copia di Burnout Paradise Ultimate Pack o come diavolo si chiama che oggi il tuo socio si è accaparrato per 5 euro grazie ad un buono e che ti aveva attirato e, lentamente, ti avvii verso l'uscita, il parcheggio e guidi fino a quella riunione che avresti pagato per saltarla.

Torni a casa, mangi un boccone al volo e poi ti siedi al tuo pc portatile, uno dei ricordi più cari di tuo padre, che sai bene di dover rimettere a posto, sostituendo l'hard disk e magari togliendo Windows XP per l'ultima distro di Ubuntu Studio, cosa da cui sei trattenuto al 10% dalla mancanza di tempo e al 90% da una pigrizia cronica che ti fa pesare il culo anche per grattartelo...

E poi che fai? Con la musica in cuffia ti metti a scrivere questa roba, rivolgendoti a te stesso.

HellCiccio, mi sa tanto che hai bisogno di una vacanza...

5 commenti:

Phil M. ha detto...

hell arripijatii!!
(minkia io mi sento più atterra di te!!)
mitico

Phil M. ha detto...

amici di questo blog videoludico.
rispondete ad un quesito.
ho scaricato la "mai vista da me" intera saga di Star Wars. davvero non so assolutamente niente di SW. e allora vi chiedo "da quale episodio comincio?". dal nuovo Ep.1 o dal classico Ep.IV?
thanx

HellCiccio ha detto...

Forse volevi dire hai comprato, eh? Eh?

Comunque, io ti consiglio di guardarti prima la trilogia classica, cioè gli episodi IV, V e VI e poi i primi tre, ovvero quelle immonde porcherie che sono uscite dopo. Solo così ti renderai conto di quanto poco bisogno ci fosse di loro...

Alessandro "Il Notturno" Perlini ha detto...

Ahahah, poraccio, mi sa che devi riposarti un po'... ;D


@Phil: non hai mai visto Guerre Stellari??? L'ergastolo non sarebbe abbastanza per punirti!!!
Comunque pure io consiglio di partire da IV, V e VI, per poi guardare le altre 3...
L'I è davvero un'immonda porcheria... Il II è piatto ma già migliore... Il III collega le cose all'episodio IV in modo mooooolto forzato ma è abbastanza appagante!

Phil M. ha detto...

grazie per le info.
allora inizio dal IV episodio.