venerdì 2 maggio 2008

16 Aprile 2008: * Me felice!!! *



Giovedì 10 Aprile 2008, mentre aspettavo un'amica per aiutarla a realizzare una locandina teatrale, mi balena in mente l'idea di andare a vedere un mercatino dell'usato presente vicino a dove vivo.

Una volta arrivato, comincio a girare fra gli scaffali polverosi... devo dire che il senso di squallore e tristezza che emanava quel posto era notevole!

Infatti c'era roba antichissima, lasciata lì a marcire alla rinfusa, senza ordine nè criterio.
Ero tentato di andar via quando, proprio vicino al bancone, vedo un piccolo angolino in cui erano poggiate alcune cose a me molto familiari.

C'era un C-64 completo di scatola ed accessori a soli 8 euro (io ce l'ho già e quindi l'ho lasciato lì dov'era), poi sposto lo sguardo un pò più in su e, accanto ad un adattatore per Super Nintendo con tanto di Super Street Fighter 2 Turbo giapponese vedo una strana console bianca con 4 slot per pad sul davanti.

Inizialmente il mio cervello non riesce a connettere, forse era l'emozione.
L'unica cosa che notai era un'etichetta adesiva riportante il prezzo, 20.00 euro, e la scritta "Console Giochi Sega"...

Un OMG! nacque pian piano nella mia mente e, mentre questo abusatissimo acronimo lentamente affiorava dai più remoti recessi del mio inconscio, il cuore cominciava a battere sempre più forte.

Il respiro si fermò e, con aria trionfante, sollevai da quello squallido scaffale polveroso nient'altro che un... DREAMCAST!!!

La console che non ho mai posseduto e che ho desiderato ardentemente era lì di fronte a me!!!

Mi fiondai alla cassa e già, subito, qualcosa smorzò il mio entusiasmo: la commessa, una vera morta di sonno, mi cominciò a dire con tono cantilenante "mi spiace il mio collega non c'è, non so dove sono gli accessori".

Il mio spirito combattivo si accese, le dissi che non c'era problema, che io potevo aspettare ancora, quindi l'incalzai a cercare ancora.

Tra miriadi di sacchetti gettati alla rinfusa era davvero impossibile capire dove diavolo fossero gli accessori della console.

Poi, quando il mio livello d'irritazione stava giungendo quasi ai limiti di guardia ecco che il mio sguardo si posò in alto verso una meravigliosa scatola blu e bianca con una spirale.

Le indico l'oggetto, lo prendo, l'esamino: manuale, cd Dream-on vol.2 con demo varie, il disco per internet, altro manuale, il pad con una memory unit compatibile da 4 mb, niente cavi.

Niente cavi?? Vabbè pazienza. Il cavo per la rete elettrica è di tipo molto comune, la stessa della mia PSX, vuol dire che si daranno il turn over, pensai, mentre per il cavo video decisi di ricorrere ad eBay.

Dopo essere rimasto d'accordo con la tizia del negozio per un periodo di prova di 20 giorni (se la console non avesse dato segni di vita l'avrei potuta riportare indietro), me ne vado per la mia strada.

A casa, lo stesso pomeriggio, trovo un bel cavo RGB a pochissimi euro da un venditore tedesco, lo ordino e incrocio le dita.

L'ansia cresceva, la voglia di provare quel gioellino era soffocante, ma i giorni passavano e del cavo nemmeno l'ombra...

Poi il miracolo.
Il 16 Aprile, di ritorno da una giornata di lavoro come accompagnatore turistico, ecco che noto una macchia marrone attraverso la finestrella della buca postale.

La apro, il cuore a mille, tolgo la chiave, sollevo lo sportello, prendo la busta.

La apro, il cuore a mille, tolgo il cellophan: è lui! Il tanto atteso cavo RGB!

Monto la console, inserisco il demo disc.
FANTASTICO!!!

Mi perdo per ore sulla demo di Sonic Adventure, con gli occhi lucidi e il magone.

Nel giro di pochi giorni recupero Jet Set Radio e giù di tricks e di colpi di bomboletta spray.

Felice come un bambino, comicio a mettere da parte i soldi per grandiosi titoli come Shenmue I e II, JoJo's Bizarre adventure e, ovviamente, i grandi gioconi di Sonic.

Tutto questo è merito di Aio e di Radiogame, nonchè di Retrogamer.it che mi hanno invogliato a tuffarmi in un mondo che, all'epoca della sua "nascita" non ho potuto vedere, per le disponibilità economiche dell'epoca e per la scarsa diffusione di questa console nel mio paese.

Avrò modo di parlare ancora di retrograming, e di come mi sento "in ritardo" nella scoperta di grandi giochi per console che ho recuperato ahimè solo di recente, come il GameCube e la PSX...

P.s. per scaramanzia non ho ancora rimosso l'etichetta dalla console...

6 commenti:

PHIL M. ha detto...

una sola parola.

RETROCOMPATIBILITA'

HellCiccio sei un nostalgico!!

HellCiccio ha detto...

Si! Nostalgico sempre e comunque!!!

Mario Morandi ha detto...

Commovente. Primo, ma che mercatini frequenti, che c'hanno il ben di Dio, poi un DC a 20 Euro anche se menomato è AFFARE. E solo chi ce l'ha ti può capire; ho sempre odiato gli elitisti, quindi lo dico sul serio e in tutta sincerità: il Dreamcast è speciale e VA comprato. Non importa come, e nemmeno quando.

PS: Togli la verifica ai commenti, è una palla.... ;)

HellCiccio ha detto...

Tolta la verifica, in effetti mi ero scordato di farlo!
Che dire di quel mercatino? Secondo me è stato un puro caso... oppure destino? Chissà? Al momento mi godo alla grande The House of The Dead 2 con le Lightgun arrivate da poco...

PrincipeDPersia - Il Notturno ha detto...

Mi è sempre mancato un Dreamcast...
Ne sento la mancanza ma non riesco a trovarne uno da nessuna parte...
Qua di mercatini ce ne sono pochissimi e spesso non hanno gran cose...

O sono tenute male, tipo un Atari 2600, a te tanto caro, senza nemmeno un cavo allegato... Anche se sono 12 Euro, che non è molto, come faccio a giocarci senza giochi, a/c adaptor e cavi vari?
Mah... Non san fare le cose per bene, ogni tanto...

Aripug ha detto...

Guarda.....è sempre bello leggere l'emozione di qualcuno che ritrova le vecchie console, soprattutto quando si parla di dreamcast....e fra le righe si respira veramente l'emozione che provavi :D
Unico consiglio...cerca di procurarti gli shooter giappo come border down, ikaruga, chaos field, shikigami no shiro, under defeat e gli altri (pian piano perchè costano....) e procurati un arcade stick (ufficiale) sega....
Fidati, avrai modo di provare un'esperienza di gioco unica!
:)
da un collega dreamcastista (si dice???) un caloroso saluto!
Ari