venerdì 28 novembre 2008

Dieci anni di Dreamcast


Due lustri, signori e signore! Due lustri!

La macchina dei sogni di Sega, colei che ci ha donato Shenmue e Jet Set Radio, per non citare una marea di altri capolavori, il Dreamcast compie oggi (beh ormai ieri, visto che è passata la mezzanotte) 10 anni.

10 anni di emozioni, di divertimento e di meraviglia, 10 anni che mi ero quasi perso se non avessi avuto la fortuna di recuperare un esemplare in ottimo stato poco prima di aprire questo blog: bizzarra coincidenza a onor del vero...

Ultimamente di rumor ne girano parecchi, tra Sega che rinnova il marchio depositato, che fa uscire strani sondaggi e mezze-comunicazioni che lasciano i sognatori ad immaginarsi, anche solo per un attimo un DC-II... ma a noi va bene così! Viva il Dreamcast e viva tutti colo che, come me, ancora oggi si stupiscono di quello che ci girava su!

Long live Dreamcast!

3 commenti:

Noy a.k.a. Manah ha detto...

Anch'io ho scoperto in ritardo questa macchina rivoluzionaria e fa ancora capolino sotto la tv di casa! Lunga vita al DC e, chissà, magari al suo successore...

Phil ha detto...

uah! bella la torta.
continuo a non capire perchè la Dreamcast sia rivoluzionaria.
la play uno ha spaccato di più. è innegabile. può essere stato solo il marketing?
tempo fa lessi un commento su un forum di un tizio che adorava la Dreamcast, anche se a volte non sapeva se aveva in mano il pad o l'intera console.. ahaha!! grande pad.

ad ogni modo. Hell ho una proposta.
inserisci post che "spiegano" i pilastri della causa "retrogamers" per tutti quei "next" come me.
facci scuola!!

un saluto

HellCiccio ha detto...

Naaah Phil, sono davvero l'ultimo che può permettersi di "insegnare" il retrogaming ai profani... Il retrogaming è una passione che si vive giorno per giorno, apprendendo quel che si può con le emozioni e l'esperienza diretta.

Per quanto riguarda il Dreamcast, purtroppo non ha perso la "console war" per merito di Sony, quanto per dissidi interni tra Sega of USA e Sega of Japan (cerca su wikipedia).

Se consideri che il Dreamcast può tener testa tranquillamente alla Ps2 ed è uscita ancor prima della PSX, se consideri che aveva già integrato un modem per il gioco on-line, se consideri che aveva già la possibilità di mettere su una web-cam e una canna da pesca con primordiali sensori di movimento (in giro c'è una guida che spiega come trasformarla in un wii-mote antelitteram), se consideri solo Shenmue capisci quanto il Dreamcast fosse avanti, forse troppo rispetto ai tempi...