martedì 19 agosto 2008

19 Agosto 2008: * Me felice, un'altra volta ancora!!! *

Oggi sono tornato in quel famigerato posto: il mercatino dell'usato dove tempo fa comprai il mio amatissimo Dreamcast.

Non so ma "la testa mi parlava", come si dice dalle mie parti: avevo la sensazione di doverci andare.
Ed ecco fatto.
Arrivo, do un'occhiata alla sezione videogiochi e cosa mi ti trovo??? Un Super Nintendo!
Sull'etichetta c'era il prezzo: 30 euro, con pad e giochi.

Più in là vedo un Sega Saturn, 40 euro con pad e un gioco. Ma non mi sembra affatto in buone condizioni...

Chiedo alla commessa di ispezionare gli accessori dello SNES ma lei mi chiede di attendere perchè l'addetta al reparto era assente.

Così decido di tornare dopo. Infatti dovevo andare a prendere la mia ragazza per fare una passeggiata insieme.

Le racconto del mercatino e lei mi chiede di portarcela.

Mi fiondo subito alla mensola dei videogiochi dato che qualcuno stava curiosando proprio lì.

Afferro al volo la console Nintendo e chiedo alla tipa di vedere gli accessori.
Lei li cerca un pò tra le cose dietro il bancone.

Devo dire che ancora questi tipi non ci sanno fare molto, come quando comprai il Dreamcast. La signora ci ha messo un pò.

Nel frattempo io ero un pò indeciso sul da farsi. Non tanto per l'acquisto in sè ma per il fatto che ultimamente ho speso davvero un mucchio di soldi (in due settimane ho comprato Zack & Wiki per Wii, Killer 7 per PS2 non trovando ahimè la versione GameCube e il Wii Play).

Però l'illuminazione arriva da Laura, il mio dolce amore che mi dice "Prendilo! Non sai se ti ricapita un'occasione così a questo prezzo".

In effetti con 30 euro mi sarei portato a casa console, due PAD e tre giochi: Aladdin, Yoshi's Island e International Superstar Soccer.

Così mi decido e prendo la console.

Tutto contento, ma anche divorato dai sensi di colpa per avere le mani così bucate (va bè che per ora guadagno bene dato che preparo alcuni ragazzi per sostenere gli esami di recupero di Inglese, ma non esageriamo)...

Ci facciamo il nostro giretto in macchina e quasi mi scordo di avere uno SNES sul sedile posteriore della mia auto.

Con la mia ragazza si chiacchiera del più e del meno ed è così piacevole andare a zonzo con lei che il tempo passa senza rendermene conto.

La riaccompagno a casa e decidiamo di provare assieme il Super Nintendo prima di congedarmi e tornare a casa mia.

Colleghiamo la console ma, con sommo dispiacere, mi accorgo che non si accende.
In effetti l'alimentatore era ingarbugliatissimo, tutto annodato in maniera proprio stretta e così provo a sbrogliare la matassa: E VAI! La console parte.

Facciamo la sintonia dei canali, ma niente da fare: schermata nera.

Ok i contatti devono essere sudici. Mi arrendo, saluto la mia fidanzata e i suoi genitori e mi dirigo a casa.

"Cosa dirò appena entrato?", mi secca beccarmi una ramanzina sulle mie mani irrimediabilmente bucate da parte di mia madre (parla lei che poi quando vuole è più spendacciona di me... e poi non ho così tante passioni da spendere tutto, và...).

Mentre parcheggio l'auto penso la scusa e ne partorisco una perfetta: è il Nintendo di Laura che mi ha chiesto di riparare.

Ma appena entrato, alla fatidica domanda "Cos'è quel sacchetto?" la mia incapacità di mentire, anche se a fin di bene (il mio) vien fuori e dico la verità. Mia madre mi prende un pò in giro, ma finisce lì... anzi si incuriosice, tanto che poco fa si è sincerata se la console funzionava o meno...
Rimango basito...

Pulisco per bene i contatti delle cassette e della console e mi accorgo che la sporcizia che vien via è rossastra, sembra quasi sabbia di mare: ma dove cacchio l'hanno tenuta sta console???

In effetti lo SNES si presenta tutto sommato bene, a parte la grande sporcizia che mi impegno subito a rimuovere con cotone, alcool e bastoncini per le orecchie.

Pulisco per bene tutto, dalla console alle cartucce, passando per i pad.

Uno dei due sembra morsicato, probabilmente l'ex proprietario era uno che si incazzava parecchio giocando, l'altro invece presenta alcuni tratti del filo aperti... ma bene - penso tra me - funzionerà mai 'sto coso?

Con mio sommo gaudio, una volta collegato tutto con la cartuccia di Aladdin inserita, dopo aver trovato il canale, ecco che vedo il gioco in tutto il suo splendore. Però noto che le scritte che accompagnano l'introduzione sono in... TEDESCO!!! Sperando vivamente che sia l'unica cartuccia così mi accingo a pigiare START...

Ma bene, cacchio! Il pad morsicato non sembra rispondere.

Lo cambio con l'altro e noto che va.

Gioco un pò e comincio subito a divertirmi: sapevo che Aladdin fosse un gran bel titolo, ma non lo ricordavo così divertente. Lo provai per PC anni fa, ma credo che quella versione fosse un pò diversa...

Cambio subito con Yoshi's Island: schermata nera.
Estraggo la cartuccia, soffio magico su di essa e sulla console e vai che parte! Certo i tentativi sono stati più di uno, ma ciò che conta è che il gioco è partito.

Provo l'altro pad di nuovo, per scrupolo: a parte Start gli altri tasti vanno... domani lo smonto per vedere se riesco a sistemarlo...

Il gioco è stupendo: baby Mario è pucciosissimo e la grafica mi piace da subito...

Resta International Superstar Soccer da provare, anche se non mi attira più di tanto: in fondo non ho mai amato il calcio.

Però il valore storico di questo titolo è immenso, dato che è il capostipite della saga Konami più amata dagli amanti del pallone e così, per rispetto a ciò che rappresenta, lo metto su.

Schermata nera.

Che palle!

Soffio.

Niente.

Tiro via la cassetta e la rimetto.

Niente.

Comincia a gorgogliare un'imprecazione dallo sterno.

Rimetto nuovamente la cassetta.

Partito!

Provo un pò il gioco: nel giro di pochi minuti il Brasile mi fa goal. I miei giocatori passano sempre la palla, anzi la regalano all'avversario: che gioco di merda - penso.

Ma si va bene così, in fondo il calcio io lo odio... ma domani riprovo a giocarci... magari abbasso la difficoltà...

Lo desideravo tanto lo SNES, magari non come il Megadrive che ho preso poco tempo fa, ma ricordo che andavo sempre dal mio grandissimo amico Riccardo a giocarci. Lui aveva titoli fighissimi tipo Donkey Kong Country e Super Street Fighter II (mi massacrava sempre, era imbattibile con Vega!) e poi ricordo l'epoca in cui uscì in Italia. La pubblicità in TV mi faceva sbavare di brutto...

E ora, per un pò basta acquisti... mi godo quello che ho e basta! Devo finire una marea di giochi. Sisi... basta...




Tanto lo so che prima o poi ci torno per quel Saturn....

9 commenti:

HellCiccio ha detto...

Mi scuso per la qualità pessima delle foto, ma purtroppo non ho una fotocamera digitale e quindi devo arrangiarmi col telefonino...

Phil ha detto...

uahu! il SNES!
un bel colpaccio da retrogamer!
SuperMario sarebbe fiero di te,
(se non stesse tutto il giorno a
supplicare la principessa di dargliela..)

mitico hell!!

HellCiccio ha detto...

Aggiornamento: il cavo TV era, come si dice dalle mie parti "arripizzatu", cioè era sistemato alla meno peggio, il connettore che va al televisore in pratica era uno normale da antenna attaccato al cavo originale, infatti l'immagine era sempre molto sporca.

Ho risolto attaccando il cavo del GameCube: all'inizio ho provato quello RGB ma l'immagine era terribilmente oscura, così ho messo su quello originale con la terminazione video-composito (dato che l'adattatore scart è corto e non fa contatto sufficiente con il mio ingresso TV che è scarso da morire) e ora fila liscio che è una meraviglia...

Se ho voglia oggi smonto il pad e cerco di metterlo a posto...

Mario Morandi ha detto...

Uhei... che bel reportage! Mi son fatto pure le mie risate! :D
Comunque considerato Yoshi's Island i 30 euro li vale tutti, più Aladdin di Capcom (tieniti forte: è di Shinji "Resident Evil" Mikami! Quando era giovane...) e il mitico ISS.
Bel trio.
Una marea di sfighe ma alla fine è partito.

PS: Te lo dico nuovamente: ma che cavolo di mercatini frequenti? Fornitissimi! XD

HellCiccio ha detto...

Eheheh caro Mario... certe volte mi capita che le cose le "sento"... tipo la settimana scorsa ho avuto l'impulso irrefrenabile di andare in un centro commerciale vicino casa. E ci ho trovato Zack & Wiki a 19.90 contro le 49.90 a cui è venduto di solito... oppure l'altro ieri ho accompagnato mia madre in un negozio di elettronica, sentendo l'impulso di farmici un giro e ho beccato il Wii Play a prezzo speciale...

Quel mercatino è l'apoteosi dello squallore, ma ogni tanto ci si becca qualcosa di veramente speciale, complice il fatto che qui il retrogaming non è diffusissimo e c'è molta "ignoranza" in materia...

HellCiccio ha detto...

Ah riguardo Shinji Mikami... è stato uno shock!!! Però ora capisco com'è che questo Aladdin mi piace così tanto... è davvero ben fatto...

Certo ora non potrò fare a meno di immaginare che qualche zombi possa sbucar fuori all'improvviso... XD

PrincipeDPersia - Il Notturno ha detto...

Ancora un'altra volta sono stato più fortunato...
SNES, 2 pad, cavi + cavi di riserva + Super Mario All Stars + Scatola e Istruzioni di Aladdin (Se le vuoi... ;D )... 15€!
Ed era tenuto benissimo e perfettamente funzionante fin da subito! ;D

A sto punto credo di avere una certa fortuna con i retroacquisti...

In compenso, Yoshi's Island è un CA-PO-LA-VO-RO! DEVI giocarlo TUTTO al 100%...
E' un ordine...
Per Aladdin posso solo dirti, come Mario ti ha già detto, che è un gran gioco!

HellCiccio ha detto...

Ma che fortuna, di quelle che iniziano con la C!!! Mi sa che d'ora in poi incaricherò te per i retroacquisti ;)

DarkAryn ha detto...

io ho ancora il mio superfamicom e tantissime cartuccie, tra cui chrono trigger, super street e Killer instinct...

Complimenti per il blog e w il retrogaming!